Contatta napoli.com con skype

Altri Sport
La favola di Maradona
La sua storia a puntate 57
di Mimmo Carratelli
Coppa Uefa e campionato. Corriamo anche in Coppa Italia. Tre fronti, siamo eccitati. Stagione 1989-90. Formazione: Giuliani; Ferrara, Francini; Crippa, Alemao, Baroni; Corradini, De Napoli, Careca, Maradona, Carnevale. Di rincalzo Fusi, Mauro, Zola. Allenatore lo squisito Bigon.

Lisboa antigua. Ce la vediamo con lo Sporting, primo turno di Coppa Uefa. Vai, Diego. Ci provi e giochi gli ultimi venti minuti. Ci sta bene lo 0-0. Regoleremo i conti al San Paolo.

Vogliamo accelerare in campionato. Sei pronto, Diego? Avanti con prudenza. Napoli-Fiorentina a Fuorigrotta, quinta giornata. Rispunta la hola. Sei in panchina. Con la maglia numero 10 va in campo Mauro. Si mette male, doppietta di Baggio (un gol su rigore). Bisogna recuperare e Bigon ti manda in campo nella ripresa al posto di Mauro.

E la tua prima comparsa in campionato, mezza partita e una disdetta. Rigore immediato per il Napoli, sistemi la palla sul dischetto, siamo pronti a urlare per te. Ma le gambe sono ancora molli. Il penalty va male, battuta fiacca, Landucci para. Lo stadio capisce il piccolo dramma. Ti incoraggia, con te. E il Napoli ti regala la rimonta. Un autogol a favore, deviato nella porta fiorentina un tiro di Renica, e nellultimo quarto dora Careca firma il pareggio, Corradini firma il 3-2. Chi ci avrebbe creduto? Corri ad abbracciare Bigon. Un allenatore lavevi abbracciato una sola volta: Bilardo al Mondiale 1986. Ma Bigon squisito, no?

Napoli solo in testa al campionato. A due punti Milan, Inter e Juve. Ce la facciamo, pibe? La risposta la dai a Cremona. In vantaggio i lombardi, li inchiodi al pareggio. Con un colpo di testa. Inusuale. Ma basta per festeggiare le tue 200 partite col Napoli. La Roma, intanto, ci raggiunge in testa.

Al ritorno coi portoghesi, in Coppa Uefa, ci liberiamo dello Sporting Lisbona ai rigori. Ma preme il campionato e piomba al San Paolo il Milan di Sacchi. Non c Van Basten. E musica napoletana con una doppietta di Carnevale. Ma vuoi lasciare il segno, Dieguito. Il 3-0 un tuo gioiello, un pallonetto sulluscita di Galli che infiamma lo stadio. Stai tornando grande. E siamo sempre in testa: Inter a un punto, Juve a due, Milan a quattro.

La Roma ci aspetta allOlimpico. Sta vivendo un momento magico e vuole un successo di prestigio. La partita una vera e propria rissa. Segna Comi, si sprecano gli scontri e le provocazioni. Rientriamo in corsa con un rigore. Vai, pibe, sul dischetto. Tiro impeccabile. E il pareggio (1-1) che ci lascia soli in testa. LInter sempre a un punto e scende al San Paolo con Klinsmann e Matthaeus, Berti, Brehme e Zenga in porta.

Ma prima dobbiamo fare una scappata in Svizzera per la Coppa Uefa, destinazione un piccolo paese, Wettingen, su un fiume e con abbazia famosa. Squadra rognosetta, elvetica, catenaccione e contropiede. Torniamo con uno 0-0 propizio, abbiamo la testa allInter.

Ed eccoli i nerazzurri al San Paolo. E dura. Resistono, non si piegano. La partita si infiamma nellultimo quarto dora. A segno Careca, il raddoppio tuo, pibe. I gol finiscono nella porta di Malgioglio che ha sostituito Zenga nella ripresa. Voliamo. Napoli 15 punti, Inter e Juve 12, Milan 10.

Da Merano, Chenot ti consiglia una dieta. Non c solo il campionato in ballo, ci sono i prossimi Mondiali in cui dovrai difendere il titolo dellArgentina. Siete campioni del mondo, devi essere in forma. Ma che cosa succede? Rubano il Pallone doro che ti ha assegnato il giornale France Football quale miglior giocatore del Mondiale 1986. Scassinate le tue cassette di sicurezza 71 e 404 alla Banca della provincia di Napoli da otto uomini armati con maschere di carnevale sul viso. Portato via il trofeo, valore 600 milioni. Non lo ritroverai pi perch i ladri fonderanno il Pallone. Sottratti anche valori e gioielli, tre fantastici collier, cinque orologi doro. Danno totale: un miliardo. Sarai risarcito dalla banca per dieci milioni.

Scarichi la rabbia in allenamento e ti arriva unaltra brutta notizia. I ladri hanno fatto man bassa anche nella tua casa di Buenos Aires. Non vuoi sapere che cosa hanno preso. Si va a Genova e hai un diavolo per capello. Partita maledetta. Passano in vantaggio i genoani e Alemao viene espulso. Come recuperare? Con un rigore che il Genoa contesta vibratamente. Vai sul dischetto, Diego. Portiere spiazzato a pareggio. Sempre soli in testa. Inter e Juve a due punti. Il Milan, battuto ad Ascoli, si allontana a quattro lunghezze.

Con chi ci giocheremo lo scudetto?

Continua

Vai alla prima puntata
Vai alla seconda puntata
Vai alla terza puntata
Vai alla quarta puntata
Vai alla quinta puntata
Vai alla sesta puntata
Vai alla settima puntata
Vai alla ottava puntata
Vai alla nona puntata
Vai alla decima puntata
Vai alla undicesima puntata
Vai alla dodicesima puntata
Vai alla tredicesima puntata
Vai alla quattordicesima puntata
Vai alla quindicesima puntata
Vai alla sedicesima puntata
Vai alla diciassettesima puntata
Vai alla diciottesima puntata
Vai alla diciannovesima puntata
Vai alla ventesima puntata
Vai alla ventunesima puntata
Vai alla ventiduesima puntata
Vai alla ventitreesima puntata
Vai alla ventiquattresima puntata
Vai alla venticinquesima puntata
Vai alla ventiseiesima puntata
Vai alla ventisettesima puntata
Vai alla ventottesima puntata
Vai alla ventinovesima puntata
Vai alla trentesima puntata
Vai alla trentunesima puntata
Vai alla trentaduesima puntata
Vai alla trentatreesima puntata
Vai alla trentaquattresima puntata
Vai alla trentacinquesima puntata
Vai alla trentaseiesima puntata
Vai alla trentasettesima puntata
Vai alla trentottesima puntata
Vai alla trentanovesima puntata
Vai alla quarantesima puntata
Vai alla quarantunesima puntata
Vai alla quarantaduesima puntata
Vai alla quarantatreesima puntata
Vai alla quarantaquattresima puntata
Vai alla quarantacinquesima puntata
Vai alla quarantaseiesima puntata
Vai alla quarantasettesima puntata
Vai alla quarantottesima puntata
Vai alla quarantanovesima puntata
Vai alla cinquantesima puntata
Vai alla cinquantunesima puntata
Vai alla cinquantaduesima puntata
Vai alla cinquantatreesima puntata
Vai alla cinquantaquattresima puntata
Vai alla cinquantacinquesima puntata
Vai alla cinquantaseiesima puntata
10/12/2004
  
RICERCA ARTICOLI