Contatta napoli.com con skype

Calcio
Grande Bellezza con Mertens da finto nueve
di Mimmo Carratelli (da: Roma del 13.07.2019)
Nellanno della cessione di Higuain e dellinfortunio di Milik, in squadra Gabbiadini e Pavoletti, spopolano i tre piccoletti dellattacco, 60 gol in campionato. Fuori dalla Coppa Italia in semifinale, azzurri eliminati dalla Juventus. Di nuovo negli ottavi di Champions, niente da fare contro il Real Madrid.

Il calcio un mistero gaudioso. Per il campionato 2016-17 Sarri perde consecutivamente Higuan (alla Juventus) e Milik (per infortunio) e inventa la Grande Bellezza, il gioco che affascina, fa spettacolo, apprezzato in Europa, con la fortunata intuizione di Dries Mertens finto nueve e i tre piccoletti dellattacco, il belga con Callejon e Insigne, per un fuoco pirotecnico di 94 gol in campionato, 115 con le coppe (8 in Coppa Italia, 13 in Champions).

In tanta Piedigrotta, per, il Napoli di Sarri passa dal secondo posto dellanno precedente al terzo. Ma resta una stagione entusiasmante col migliore attacco del campionato, il record azzurro dei punti (86, quattro pi del secondo posto dellanno precedente) e delle vittorie in trasferta (13, primato in campionato), Mertens vice-cannoniere a un gol da Dzeko.

Non entusiasmante lincasso di campionato al San Paolo (13.555.410), distaccatissimo dalla Juventus (36.159.168) e dallInter (26.170.377), ma anche da Milan (22.481.608) e Roma (21.218.584). Gli abbonati calano a 6.323.

De Laurentiis investe al calciomercato 115,7 milioni di euro, la cifra pi alta dei suoi quindici anni di presidenza (32 milioni Milik, 26,5 Maksimovic, 21,4 Zielinski, 18,9 Rog, 14,4 Diawara, 9,5 Tonelli, a gennaio 13 milioni per Pavoletti).

La cessione di Higuain alla Juve (90 milioni, un affare) fa chiudere il bilancio societario in forte attivo (66 milioni), di gran lunga lattivo pi alto della presidenza De Laurentiis. Napoli-Juventus (1-1) fa registrare il secondo migliore incasso di campionato dei quindici anni di De Laurentiis (2.343.387 euro per 53.085 spettatori).

A Dimaro, dopo la fuga di Higuain a Torino, c Milik, 22 anni, polacco, 1,86, preso dallAjax. il nuovo centravanti azzurro in concorrenza con Gabbiadini. Il polacco mette a segno due doppiette contro il Milan (4-2) e il Bologna (3-1). Gioca due partite intere, tre volte entra al posto di Gabbiadini, due volte sostituito dallo stesso Gabbiadini.

L8 ottobre, giocando a Varsavia con la sua nazionale contro la Danimarca, riporta la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Rester fuori quattro mesi.

Manolo Gabbiadini, acquistato a gennaio 2015 per 12,5 milioni alla Samp, potrebbe essere il sostituto di Milik. Dopo linfortunio del polacco gioca quattro partite da titolare fra Callejon e Insigne (Mertens). Ma dal 26 ottobre va in scena il terzetto dei piccoletti che non d pi spazio n a Gabbiadini, che viene ceduto a gennaio al Southamton per 17 milioni, n a Pavoletti, preso a gennaio per 13 milioni al Genoa.

I tre piccoletti fanno 60 dei 94 gol del Napoli in campionato (Callejon 14, Mertens 28, Insigne 18). Inamovibili. Pavoletti giocher due partite da titolare, poi, col rientro di Milik a febbraio, sar il polacco a giocare dieci finali di partite e Pavoletti apparir in campo una sola volta, alla penultima giornata di campionato, entrando al 78 per Mertens.

Il Napoli realizza gli stessi punti in casa e fuori (43). Migliora nel ritorno (48 punti, pi di tutti, allandata 38). Perde il contatto con la Juve per due sconfitte consecutive (0-1 a Bergamo, 1-3 con la Roma al San Paolo).

Alla fine del girone dandata, il Napoli a -7 dalla Juve (battuto a Torino 1-2 col gol decisivo di Higuain dopo le reti di Bonucci e Callejon). Poi addirittura a -12 dopo la sconfitta casalinga degli azzurri con lAtalanta (0-2). Il distacco finale dalla Juve campione si ridurr a 5 punti, un punto sotto dalla Roma seconda.

Nel match di ritorno al San Paolo, il Napoli fa 1-1 con la Juve (gol di Khedira e Hamsik). Vince in trasferta contro la Roma 2-1 (doppietta di Mertens).

In Coppa Italia, dopo avere battuto lo Spezia (3-1) e la Fiorentina (1-0), gli azzurri vengono eliminati in semifinale dalla Juventus (1-3 a Torino, 3-2 al San Paolo).

Magnifico il girone di Champions vinto (11 punti) davanti al Benfica (8), al Besiktas e alla Dinamo Kiev. Ostacolo insuperabile negli ottavi il Real Madrid. Per la seconda volta, dopo la squadra di Mazzarri nel 2012, gli azzurri giocano gli ottavi di Champions. Sia in Spagna (Insigne all8) che a Napoli (Mertens al 24) gli azzurri vanno in vantaggio, ma sono rimontati dai blancos con lo stesso punteggio (1-3).

Nella stagione 2016-17, il Napoli gioc 50 partite (38 serie A, 4 in Coppa Italia, 8 in Champions League). Scesero in campo 26 giocatori: Reina (48 presenze, 57 gol incassati), Rafael (2, 2 gol subiti), Hysaj (46), Albiol (35), Koulibaly (38, 2 gol), Ghoulam (38), Allan (39, 1 gol), Jorginho (31), Hamsik (49, 15 gol), Callejon (49, 17 gol), Mertens (46, 34 gol), Insigne (49, 20 gol), Zielinski (47, 6 gol), Diawara (28), Milik (23, 8 gol), Gabbiadini (19, 5 gol), Giaccherini (19, 2 gol), Rog (19), Chiriches (16, 2 gol), Strinic (15), Maksimovic (12, 1 gol), Maggio (11), Pavoletti (10), ElKaddouri (5), Tonelli (3, 2 gol), Valdifiori (1).

11 continua

Leggi la prima puntata:clicca qui
Leggi la seconda puntata:clicca qui
Leggi la terza puntata:clicca qui
Leggi la quarta puntata:clicca qui
Leggi la quinta puntata:clicca qui
Leggi la sesta puntata:clicca qui
Leggi la settima puntataclicca qui
Leggi l'ottava puntata:clicca qui
Leggi la nona puntata:clicca qui
Leggi la decima puntata clicca qui
13/7/2019
RICERCA ARTICOLI