Cronaca
Gudmorning London
Parte 29: Una nota di compianto da Londra
di Laura Bonetti
A Londra l’autunno sembra gia’ essere arrivato. I ritmi estivi sono gia’ stati dimenticati cosi’ come i pochi pranzi all’aperto. Il grigiore e’ tornato e cosi’ anche un po’ di malinconia verso Napoli e l’Italia in generale. La tristezza diviene un po’ piu’ intensa quando arrivano delle notizie come la morte dei sei para’ a Kabul.

Erano in missione in Afghanistan quando sono stati travolti da quello che si pensa possa essere stato un attacco kamikaze o addirittura un’imboscata. News come queste portano un immediato senso di dolore e fanno salire un un po’ di rabbia, soprattutto tra i giovani. Le nuove generazioni non hanno mai nascosto la propria ostilita’ nei confronti della Guerra in generale e si sono sempre interrogati sulla scelta di mandare un cospicuo numero di persone in “missione”, se di missione si puo’ parlare.

Se si inquadra questo evento in un contesto piu’ generale, viene da chiedersi il perche’ di molte cose, una delle quali e’ il motivo per cui sempre piu’ giovani del Sud decidono di partire e di arruolarsi. Spesso vengono chiamati mercenari, ma, se si analizza la situazione, la realta’ appare ben diversa: al Sud la disoccupazione raggiunge numeri sempre piu’ alti e spesso il lavoro che si trova, quando non e’ al nero, non riesce a sfamare una famiglia. Si scopre cosi’ che spesso queste persone non decidono di partire volontariamente ma considerano questo lavoro come un’alternativa, pericolosa e dolorosa ma ancora un’alternativa. Certo c’e’ chi ci crede ma la maggior parte di questi ragazzi vorrebbero restare in missione per qualche anno per poi tornare nella loro citta’.

Proprio come avrebbe voluto fare Roberto Valente, che a Novembre sarebbe tornato nella sua Napoli per restarci e per godersi la sua famiglia. Purtroppo questo non potra’ piu’ accadere.
Come cittadina italiana, si puo’ solo sperare di non ricevere altre notizie come questa a breve termine e che questo evento possa soprattutto scuotere qualche coscienza.


Colonna Sonora: John Lennon, “Imagine”


21/9/2009
  
RICERCA ARTICOLI