Contatta napoli.com con skype

Cronaca
Gudmorning London
Parte 24: Agosto a Londra
di Laura Bonetti
Per i Neapolitans che vivono a Londra, Agosto rappresenta il banco di prova. Negli ultimo tre anni, le estate londinesi si sono dimostrate piusimili agli inverni napoletani che altro. I negozi hanno giain vetrina i capi invernali e sembra davvero che lestate non sia mai arrivata.

Sembra assurdo come il clima possa influire sulle persone e sul loro umore: si continua a mangiare pies and stufati invernali e si continua a bere the caldo. Si lavora con gli stessi ritmi di sempre, perche qui le aziende non chiudono ad agosto ne tantomeno hanno degli orari estivi. Si sognano vacanze in posti tropicali e si vedono in giro facce grigie e sconsolate che fanno riti propiziatori per far uscire almeno una mezza giornata di sole e si chiedono cosa possa averli spinto a trasferirsi a Londra. Sicuramente non per le condizioni metereologiche, ma per un lavoro migliore, per un sogno nel cassetto, per fare un po di esperienza o semplicemente per migliorare la lingua. Questo sicuramente comporta dei sacrifici che alla fine saranno ripagati. O almeno si spera.

Intanto, se gli amici napoletani sommergono i napol-londinesi con fotografie, video e descrizioni delle loro vacanze- del tipo, classica telefonata: Lo senti questo rumore? e lo scroscio delle onde sugli scogli!- e dallaltra partono una serie di improperi- qui a Londra si organizzano cene e diversivi per sdrammatizzare e per rendersi conto che alla fine cio che conta e la compagnia. Pazienza, se si avra bisogno di un altro ombrello e di un altro paio di stivali antipioggia, ci si rifugera nella prima pizzeria napoletana, si fara una bella lampada abbronzante e si prenoteranno le prossime vacanze napoletane!

Colonna Sonora: Ella Fitzgerald, Summertime


3/8/2009
  
RICERCA ARTICOLI