Contatta napoli.com con skype

Cronaca
Gudmorning London
Parte 18: Trascorrere lestate a Londra
di Laura Bonetti
Londra destate si popola di ragazzi italiani che vengono nella capitale a migliorare linglese e a guadagnare qualche soldo, se possibile, in uno dei molteplici bar o pub sparsi per la citta.

Alcune volte si tratta di una scusa: viene chiesto ai propri genitori di venire a Londra con le migliori intenzioni (Devo migliorare linglese..sapere linglese oggi e essenziale..) per poi trascorrere poche ore alla settimana sui libri, in qualche polverosa aula di un college sconosciuto, e il resto del tempo a corteggiare le ragazze locali. La novita, leccitazione di essere in un luogo diverso dalla propria citta dorigine, rende tutto possibile e spinge tanti ragazzi a far dimenticare il tempo nuvolo.

Spesso negli ostelli si familiarizza con altri ragazzi italiani e si formano delle piccole comunita. Si fanno delle esperienze insieme, dallo stirare le camicie alla scoperta dei sapori locali. Si organizzano delle maxi spaghettate notturne e si scambiano indirizzi email con la speranza di sentirsi al ritorno. Si fanno delle nuove amicizie e si inizia ad assaporare lindipendenza con i dovuti sbagli: dalla prima spesa al primo bucato sbagliato, eseguito in una lavanderia a gettoni. Allo stesso tempo si impara tantissimo, lontani dal nido familiare, e si realizza un tipo di esperienza chesi ricordera a vita.

Alcuni ragazzi restano un paio di settimane per studiare nei college, altri restano tre mesi (e spesso riescono a portare a casa un bel gruzzolo), mentre altri non ce la fanno e vanno via dopo pochi giorni perche non riesco a vincere la barriera della lingua e sognano mare e sole. La maggior parte pero a Londra ci ritornano da turisti, studenti Erasmus o lavoratori e se non sara Londra sara qualche altra citta, europea e non, perche questo tipo di esperienza arricchisce molto e riempie di stimoli. Questo dovrebbe rassicurare molti genitori preoccupatitanto per imparare linglese ce sempre tempo.

Colonna Sonora: Bryan Adams, Summer of 69

4/6/2009
  
RICERCA ARTICOLI