Cronaca
Gudmorning London
Parte 17: E gli inglesi cosa pensano di noi? - Terza parte
di Laura Bonetti
Per concludere la discussione su come gli italiani sono raffigurati all’estero non puo’ mancare un argomento cult: la moda.
Il gusto italiano e’ associato al bello e alla raffinatezza. La moda italiana e’ apprezzatissima localmente ma siamo soprattutto noi ad essere riconosciuti come fashion victim.

Dagli occhiali da sole –indossati per tutto il giorno nel grigiore londinese- alle scarpe, il tipico italiano si riconosce per l’uso di accessori e per l’utilizzo del maglioncino di cotone: le ragazze lo annodano in vita- per snellire(?) la figura, i ragazzi lo portano sulle spalle.  Inoltre, i latin lover italiani si riconoscono nei club: indossano magliette giuste, aderenti, che si oppongono a quelle extra-large dei rapper americani, hanno i capelli molto corti e spesso hanno l’intimo in bella mostra, ovviamente griffato. Le ragazze, invece, indossano grandi occhialoni e sono sempre in perfetto ordine, quasi da perenne passerella, suscitando l’imitazione e la conseguente invidia delle ragazze londinesi.

L’abbronzatura non manca mai, nemmeno in pieno inverno, segno che, specialmente noi napoletani, abbiamo il sole nel sangue, o quasi, e siamo pronti a scovare i centri abbronzanti piu’ veloci di un leopardo.
Gli italiani sono sempre alla moda, non importa se devono andare a comprare un litro di latte o devono a recarsi ad una festa: non li vedrai mai andare in giro in short da palestra ed infradito o, ancora peggio, con i calzettoni e le Crocs, quelle scarpe pseudo-ortopediche ma comodissime, secondo gli inglesi, di gran moda un paio di anni fa.

Colonna Sonora:   Foo Fighters, “Best of you”


26/5/2009
  
RICERCA ARTICOLI