Contatta napoli.com con skype

Cultura
Poesia visiva, ovvero
le parole che
assumono forme
A Parco Margherita Pre-lievi, mostra di immagini che parlano al cuore
di Alessandra Giordano
Balla, scatena fulmini e tempeste vola contro vento spaccati le ali inventati una vita.
E Bice Garzoni che scrive e scrive poesie perch le piace.
Ma vorrebbe anche essere letta. Come tutti i poeti.
E allora? Costringe.
Costringe a guardare i suoi versi, perch il luogo delle parole diventi un luogo dascolto e di partecipazione.
La sua una provocazione in un mondo nel quale la parola diventata solo un messaggio veloce, uno slogan, un linguaggio residuo. Lei abbina le parole alle immagini e cos nasce Pre-Lievi, la mostra che sinaugura il 20 maggio - alle 18 al Parco Margherita, 4 praticamente un riciclaggio di materiali in economia con contenuti sentimentali.
Non facile da spiegare. Bisogna vederla, questa mostra.
Bice Garzoni non nuova nel fabbricare poesie visive tanto da essersi conquistata gi un posto di rilievo nella Galleria dArte Contemporanea www.interviu.it - e i suoi elaborati, utilizzando prodotti gi esistenti, manipolati con gusto e applicati su tela, anche di grandi dimensioni, riempiono e riscaldano gli ambienti con concetti profondi e meditativi.
Approdo dopo vari interessi e sperimentazioni alla poesia visiva dice di s Bice, che nella vita moglie e madre e si occupa di amministrazione in un centro medico e creo attraverso icone massmediali poesie e concetti, forse silenzio. E nei suoi scritti, lamore diventa rivolta e rabbia, per sfociare nella poesia, rimedio al suo malessere.
E cos Bice Garzoni scrive, dappertutto, forse solo perch le piace farlo
19/5/2004
  
RICERCA ARTICOLI