Contatta napoli.com con skype

COMMENTI ALL'ARTICOLO:
Comune di Napoli, una nave che va a fondo
I perch di una citt ferma al 1860 non solo per colpe proprie
Gli amministratori da dove vengono e chi li sceglie?
Diventa difficile il collegamento negativo con l'Unit d'Italia quando, tra la fine dell'ottocento ed il primo novecento e fino agli anni 30, Napoli, anche sotto il fascismo s' sviluppata abbastanza, basti ricordare il risanamento edilizio di Nicola Amore, il corso Garibaldi, corso Umberto, la Ferrovia ed anche il Vomero, la Funicolare Centrale del 1928 e quella di Mergellina del 31, mentre del 1939 la costruzione del nuovo edificio del Banco Di Napoli.
Il colpo di grazia, con la cementificazione selvaggia s' avuto negli anni cinquanta (Rione Carit, Ponte di Tappia, Via Cilea, Kagoshima e la sua Muraglia Cinese, il Rione Alto realizzato da Ferlaino, senza costruire parcheggi, un aeroporto decentrato, nuovi servizi di trasporto e assecondando una direzione centralistica da Roma, nello sviluppare l'industria siderurgica, il cementificio ad ovest della citt, e le raffinerie ad est.)
Il clintelismo laurino che distrusse buona parte della citt per motivi speculativi (i numerosi filari di lecci che ornavano Piazza Municipio sparirono in una sola notte, e chi dimentica il palazzaccio costruito a chiudere Piazza Mercato) perdur con la successiva DC.
Un sussulto s' avuto con Valenzi, che cerc di porre ordine alla vita della citt, tradito poi dai "compagni" socialisti con la caduta di De Martino e l'elezione di Craxi che si rivolse al centro, e con il primo Bassolino.
Ma poi riemerso il pi bieco clintelismo, fatto di favori e concessioni a destra ed a manca.
N mi pare, al di l del disastro amministrativo, che da destra ci siano quelle proposte che ci si aspetterebbe.
E perch il Comune, con un bilancio al collasso, non viene commissariato?
Dare colpa solo agli amministratori fin troppo facile.
Chi li sceglie, chi li controlla, da quale "popolo" vengono?
Sono Veneziani, Milanesi o Fiorentini, per caso?
2010-01-05 21:48:32 - Antonio di Gennaro

RICERCA ARTICOLI