Contatta napoli.com con skype

Cultura
Inaugurata a Positano
La Residenza di Artista di Michele Theile
di Alessandra Giordano
Porte, portoni. E ancora finestre, balconi, scorci di palazzi diroccati, scalinate e ringhiere. Nei suoi dipinti Michele Theile non ha mai ritratto persone, figure, personaggi. Tutte le sfumature del grigio e poi bianco, marrone, nero.

Qualche punta di azzurro, uno squarcio darancio: sono i colori della terra che Michele Theile ha amato come sua, da quando nacque a Positano nel 1935 da genitori che fuggivano dagli orrori del Nazifascismo.

Poi anche il padre abbandon moglie e figlio. Furono anni difficili ma la popolazione di Positano li aiut in tutti i modi. E di questa generosit Michele non si dimentic mai e in segno di riconoscenza don anni fa molti suoi quadri al Comune di Positano

E proprio a Positano, nelle mani sapienti dei suoi pi cari amici Mario e Leni Attanasio, Michele Theile morendo ha lasciato la sua grande, elegante eredit: tutti i suoi averi e la sua amata dimora in via della Feluca 2 arroccata nella parte alta del fascinoso paese della Costiera Amalfitana, con limpegno morale di conservarne le opere e possibilmente renderle visibili a chiunque ne fosse interessato.

Linaugurazione di questa casa-museo, che verr ora adibita anche a Residenza di Artista, avvenuta ai primi del mese in un clima di grande cordialit: sono intervenute molte persone di Positano e dei paesi vicini nonch quasi tutte le maestranze che hanno partecipato alla ristrutturazione della casa nella quale Michele Theile ha trascorso gli ultimi 30 anni prima della sua scomparsa avvenuta nel novembre 2017.

Cresciuto in una epoca di molti artisti rifugiati a Positano - racconta Mario Attanasio - Michele Theile ha avuto grandi maestri quali Kurt Craemer e Karli Sohn-Rethel.

Theile ha poi sviluppato una personalit tutta sua aggiunge ancora Mario - interpretando, attraverso la sua particola pittura, lo spirito della nostra terra Con la sua opera possiamo risalire alla nostra storia, alla nostra cultura millenaria, fatta di grandi scoperte e di altrettanto grandi crepe.

Rendiamo omaggio oggi - conclude Attanasio - all'uomo speciale e schivo, all'artista geniale che per tutta la sua vita non mai sceso a compromessi con chiunque non condividesse la sua visione del mondo.

Molto ammirata dunque la collezione dei quadri della casa sapientemente affissi da Mario e Leni Attanasio, gli attuali proprietari che hanno costituito un Trust cui hanno affidato sia la casa che le opere del compianto Michele.

La casa diventata una Residenza di Artista dicono gli Attanasio - dove verranno ospitati gratuitamente pittori emergenti o gi affermati sperando anche che possano lasciare tracce del loro passaggio.

La selezione dei candidati a questi soggiorni, oltre a tutte le iniziative che possano divulgare larte pittorica di Michele Theile, affidata ad un Comitato guidato da un curatore esperto.

prevista inoltre una pubblicazione antologica su Michele Theile a cura del professore Massimo Bignardi.

13/6/2019
FOTO GALLERY
RICERCA ARTICOLI