Contatta napoli.com con skype

Attualita'
Non spostate santo Mamozio
di Antonio Cangiano
NAPOLI Polemiche ma non solo circa il previsto trasferimento della cosiddetta statua di santo Mamozio per la riqualificazione del centro storico di Pozzuoli.
La traslazione del monumento, legato alla figura di Martino de Leon y Cardenas, celebre vescovo di Pozzuoli, secondo uninsolita leggenda popolare scatenerebbe, iettature, terremoti e bradisismo.

MONUMENTO IRRITABILE - Non fate arrabbiare santo Mamozio lappello lanciato dal maestro, cultore di storia locale, Antonio Isabettini, circa il previsto trasferimento della statua dedicata al vescovo Len attualmente ubicata in piazza della Repubblica, nel centro di Pozzuoli.
Il piano di riqualificazione del centro storico puteolano, da realizzare con i fondi dei progetti PIU Europa, prevede lo spostamento del monumento cittadino in uno slargo diverso, dove secondo il parere del nostro interlocutore resterebbe confinato e poco visibile; poi c la leggenda popolare da tenere in conto.

NON VERO, MA - Secondo quanto afferma una leggenda popolare, infatti, la traslazione della statua dedicata allinsigne prelato spagnolo, Martino de Leon y Cardenas, nel 1631 nominato vescovo di Pozzuoli, scatenerebbe una serie di catastrofi naturali e non: ogni volta che la statua stata spostata dal luogo originario, abbiamo avuto le pi grandi iatture che potevamo avere spiega Isabettini.

TERREMOTI E EVACUAZIONI - Nel 1964 la statua fu portata nei giardinetti del Carmine, dopo alcuni mesi ci fu il drammatico incendio del Duomo al Rione Terra, restaurato nel XVII secolo dallo stesso Vescovo: i puteolani allora dissero che santo Mamozio si era arrabbiato!
Poi, nel 1970 ci fu levacuazione totale del Rione Terra. Di seguito, nel 1980 il terremoto dellirpinia, ebbe drammatiche ripercussioni anche per la citt di Pozzuoli.
Ancora, dal 1983 al 1986, la citt fu sconvolta dal fenomeno del bradisismo; lintero centro storico fu sgomberato.
Nel 1987, lallora amministrazione comunale, decise di riportare la statua nel suo luogo originario, nei giardinetti di piazza della Repubblica: da allora non accaduto pi nulla.

Guarda il video su youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=Rw8f90QHQEI
13/12/2013
RICERCA ARTICOLI