Cronaca Chiaia
Via Partenope, tombini otturati dall’asfalto
di Antonio Cangiano
NAPOLI – Via Partenope, tombini otturati dall’asfalto. A seguito dei lavori di rifacimento del manto stradale per consentire la realizzazione del percorso ciclabile, alcuni tombini sono visibilmente otturati.
Fabio Chiosi, presidente I Municipalità: “Il Sindaco ordini di liberare le caditoie fognarie”.

TOMBINI ASFALTATI - Grate di scolo ostruite dall’asfalto. È la preoccupante istantanea circa alcuni tombini di via Partenope di recente ostruiti a seguito dei lavori di rifacimento del manto stradale nell’ambito dei lavori per la realizzazione della moderna pista ciclabile.
La ciclopista più lunga d’Europa, infatti, proprio nel tratto più panoramico e suggestivo, incontra ostacoli di natura tecnica a seguito di lavori non eseguiti proprio ad opera d’arte.

LIBERATE LE CADITOIE - “È davvero assurdo e vergognoso che si distrugga ciò che resta di un già disastrato sistema fognario. In questi giorni la strada si è allagata, cosa che per la verità non era mai accaduta sinora, perché le griglie sono piene di asfalto”. Commenta Fabio Chiosi, giovane presidente della I Municipalità, Chiaia – Posillipo – San Ferdinando.
“Mi domando chi ha controllato questi lavori e soprattutto perché si sia proceduto in tutta fretta. Il Sindaco ordini di liberare le caditoie fognarie di un lungomare a sua volta liberato sì, ma dalla legalità e dalla normalità”.
Le grate di scolo dell’acqua meteorica risultano in più punti ostruiti a causa di un eccessivo carico di asfalto, che è scivolato nelle grate fino ad ostruite.
Rimangono solo alcune feritoie a margine del marciapiede a consentire lo scolo delle acque, ma è chiaro che capacità di deflusso rispetto al tombino non ostruito si è ridotta.

11/9/2012
FOTO GALLERY
RICERCA ARTICOLI