Contatta napoli.com con skype

Cronaca
26 Ottobre 1860, il falso storico di Teano
di Angelo Forgione
150 anni fa, l'incontro di Teano, o Vairano, chiss. Ovunque esso sia avvenuto, resta comunque un grande bluff. La storia risorgimentale tramanda che sia avvenuto perch Garibaldi consegnasse il Sud al Re di Sardegna Vittorio Emanuele II ma in realt quell'appuntamento fu voluto dal Savoia per porre fine alla spedizione dei mille, "licenziare" lo strumentalizzato Garibaldi ed evitare che arrivasse a Roma, cosa che avrebbe provocato lintervento di Napoleone III mettendo in discussione le conquiste del sud. Vittorio Emanuele II eredit a Teano il Regno delle Due Sicilie e la sua Capitale, prendendosi cos il proscenio tagliando fuori le "camicie rosse" e buttando nella mischia l'esercito regolare sardo-piemontese, i Carabinieri e Bersaglieri cos come li conosciamo oggi.

Non si conosce il luogo esatto, non si conoscono i veri spettatori, non si conoscono le modalit di quel momento. certo per che Vittorio Emanuele II mise piede per la prima volta al sud dopo averlo denigrato senza conoscerlo e averlo mai visto.
Teano a tutti gli effetti una bugia storica, un falsa intesa tra un re usurpatore e un discutibile eroe usato per scopi politico-economici.

Oggi, come ieri, c ancora chi si stringe intorno ad una tale immorale costruzione storica per celebrare qualcosa che di fatto non c mai stata: lUnit nazionale. Se di unit italiana si vuol parlare, occorre fare riferimento al 2 giugno del 1946 quando lItalia, uscita da una disastrosa guerra mossa ancora una volta per gli interessi della parte dominante della nazione italica, trov la sua definitiva unit territoriale e politica, giammai quella culturale ed economica.

Il continuo riferimento al passato risorgimentale delle retoriche celebrazioni di Italia 150 non fa altro che celare politicamente una sanguinosa e devastante conquista militare messa in atto dai Savoia per conto della massoneria internazionale nel 1860, rinvigorendo inevitabilmente il ricordo di una tragica storia fatta di morti, saccheggi ed atrocit di ogni genere perpetrate ai danni delle popolazioni meridionali.

26/10/2010
RICERCA ARTICOLI