Basket
Cuore Napoli Basket: Turner segna ed inventa
di Mario Triggiani
Se la gara di andata tra Napoli e Siena aveva dato un'indicazione precisa era stata che le due squadre, costruite con budget ed obiettivi diversi, erano sostanzialmente equivalenti sul parquet.

Ad ottobre la partita era infatti finita ai supplementari, poi vinti da Siena, mentre ieri gli ultimi possessi hanno regalato una risicata vittoria alla formazione partenopea, uscita vittoriosa dal confronto per 71-70.

Il Cuore Napoli Basket deve fare ancora una volta a meno di Mastroianni, infortunato alla caviglia e costretto a camminare con l'ausilio delle stampelle ed a seguire la partita seduto in parterre.

Parte dunque in quintetto Alessio Ronconi che sin dai primi minuti mette in mostra una spiccata intensità difensiva, condita dalla voglia di gettarsi su ogni rimbalzo sotto entrambe le plance.

In attacco a risolvere tutti i problemi ci pensa Elston Turner che contro la sua ex squadra ci tiene a far bella figura e realizza ripetutamente dalla lunga distanza.

Al riposo lungo Napoli è avanti grazie anche ad un 5/10 complessivo da tre, mentre Siena è a meno del 30% al tiro pesante.

Negli ultimi due quarti sale in cattedra Nikolic che, dopo qualche gara sottotono, torna ad assumersi importanti responsabilità in attacco.

Sono due tiri allo scadere della giovane ala serba a tenere in gara Napoli fino agli ultimi possessi.

Quando mancano quarantotto secondi Siena è avanti di uno ed ha il possesso del pallone. Ebanks sbaglia il tiro dalla media, ma Vildera è lesto a catturare il rimbalzo ed a riaprire verso l'esterno dell'area.

Sandri sbaglia la tripla e così Napoli ha l'ultimo possesso della gara per effettuare il sorpasso. Turner è abile a subire il fallo e dunque va in lunetta realizzando un 2/2 di vitale importanza.

Siena ha solo quattro secondi per costruirsi il tiro e ad onor del vero Ebanks riesce anche a liberarsi in tempo, ma il ferro sputa la conclusione dell'americano e così Napoli ed i napoletani possono festeggiare il ritorno alla vittoria dopo sette sconfitte consecutive.

È un Bartocci contento della prestazione della sua squadra quello che si presenta in conferenza stampa post-gara:
"I ragazzi hanno messo cuore, energia, si sono sbattuti e non hanno concesso niente.
Nel primo tempo abbiamo subito quelle che sono le loro caratteristiche principali, come quella di andare sempre in contropiede in transizione punendoci diverse volte.
Noi siamo rimasti sempre tesi sul pezzo con tanta attenzione e concentrazione. Credo che anche il fatto di aver fatto registrare soltanto sette palle sia stata una cosa molto importante per noi, visto che le palle perse sono sempre state un punto debole di questi ragazzi.
Qualche forzatura ci stava, anche perché Siena è una squadra fisicamente molto forte e tosta.
Abbiamo concesso solo settanta punti ad una squadra che di solito ne fa oltre ottanta con molta facilità.
La difesa, per questa squadra, era un problema spesso anche grande, invece stasera siamo riusciti a tenere botta.
Abbiamo ancora grande difficoltà a rimbalzi, ma per motivi vari la scorsa settimana abbiamo avuto difficoltà ad allenarci tutti insieme.
In una squadra ci vuole anche chi lo "porta l'acqua", non possiamo avere tutti generali. Ronconi è un soldato silenzioso, sempre presente, si sbatte ed oggi ha preso anche importanti rimbalzi in attacco.
È un giocatore che ci dà una grande intensità difensiva e per questo gli possiamo concedere anche qualche errore in attacco. Lui sa quale è il suo compito, non importa se fa zero punti ma l'importante è che difenda duro per tutta la partita.
Ho sempre detto ai ragazzi che la domenica giochiamo come ci alleniamo: se ci siamo allenati male durante la settimana poi non potremo fare una grande gara. Ci tengo a tenere sempre alta la concentrazione, soprattutto perché questa è una squadra che non sempre è stata capace di stare sul pezzo per lunghi periodi.
Sul fronte del mercato non sarà purtroppo possibile fare grandi operazioni, perché i giocatori sono pochi e noi possiamo prendere solo giocatori Under, quindi dobbiamo lavorare con quello che abbiamo già.
Caruso è un giocatore dal talento notevole, ma forse anche a causa del lungo stop era uno di quelli che più faceva fatica a restare sempre sul pezzo. Ma è evidente che ha i numeri per fare bene, ha mani e sensibilità notevoli.
Nikolic è stato forse troppo osannato e questa cosa qui gli ha fatto valutare le cose in modo forse non del tutto corretto. Abbassare un po' le aspettative può spingerlo a giocare con un po' più umiltà".


Il Cuore Napoli Basket tornerà in campo mercoledì sera per il turno infrasettimanale che vedrà la squadra partenopea impegnata al PalaConad di Trapani contro la squadra locale, che occupa la sesta posizione in classifica.

Sarà la seconda di tre gare giocate in una sola settimana, visto che domenica prossima il PalaBarbuto ospiterà la sfida tra Napoli e Tortona.

Le contemporanee vittorie delle altre dirette concorrenti per la corsa-salvezza, se da un lato ha sminuito l'entusiasmo per il successo di ieri, dall'altro dimostra ancora una volta come per conquistare la permanenza in A2 sarà necessario conquistare tante altre vittorie in un campionato così equilibrato come quello di quest'anno.

Tabellini
Cuore Napoli Basket - Soundreef Siena 71-70 (21-20, 22-21, 9-12, 19-17)

Cuore Napoli Basket: Elston jr Turner 20 (4/11, 3/7), Stefan Nikolic 18 (6/12, 2/4), Guglielmo Caruso 11 (5/7, 0/0), Nikolay Vangelov 8 (3/7, 0/0), Jermaine Thomas 7 (2/2, 1/2), Bruno Mascolo 5 (1/2, 1/2), Alessio Ronconi 2 (1/3, 0/4), Roberto Maggio 0 (0/0, 0/0), Antonio Crescenzi 0 (0/0, 0/0), Antonio Gallo 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Matteo Fioravanti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9
Rimbalzi: 25 6 + 19 (Alessio Ronconi 9)
Assist: 15 (Elston jr Turner, Stefan Nikolic 3)

Soundreef Siena: Devin maurice Ebanks 23 (9/16, 0/2), Daniele Sandri 13 (3/9, 2/6), Giovanni Vildera 11 (3/5, 0/0), Lorenzo Saccaggi 8 (3/4, 0/2), Andrea Casella 8 (0/2, 2/4), Tomas Kyzlink 4 (2/3, 0/1), Stefano Borsato 3 (0/1, 1/2), Niccolo Lurini 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ceccarelli 0 (0/0, 0/0), Janko Cepic 0 (0/0, 0/0), Marko Simonovic 0 (0/0, 0/0), Federico Lestini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 18
Rimbalzi: 35 9 + 26 (Giovanni Vildera 16)
Assist: 13 (Lorenzo Saccaggi, Tomas Kyzlink 3)
5/2/2018
RICERCA ARTICOLI