Basket
Il Cuore Napoli Basket
sconfitto di un soffio contro Tortona
di Mario Triggiani
Non basta la grinta e l'intensità al Cuore Napoli Basket, che è stato sconfitto ieri sera al PalaBarbuto nella sfida contro Tortona.

Priva di Nikolic e Mastroianni, ieri finalmente senza stampelle, la squadra napoletana è riuscita a giocarsela alla pari arrivando all'ultimo tiro decisivo contro un'avversaria decisamente più quotata, ma alla fine ha dovuto arrendersi.

A dimostrazione dell'equilibrio della sfida, i primi due quarti della gara si chiudono con il punteggio in parità, con Tortona che tentava sempre la fuga ad inizio frazione e Napoli che la raggiungeva negli ultimi secondi.

Il terzo quarto finisce addirittura con Napoli avanti di sei lunghezze, ma Tortona impiega meno di un minuto per ricucire lo strappo grazie anche ad un gioco da quattro punti registrato da Johnson per un fallo di Mascolo su di un tiro da tre che si insacca nel canestro.

Si arriva così agli ultimi possessi con Tortona avanti. Turner segna due canestri davvero difficili riportando Napoli sul -2 quando mancano meno di venti secondi al termine della gara.

Gli azzurri non riescono però a fare fallo in tempo e concedono a Garri un appoggio facile che il lungo di Tortona si fa incredibilmente stoppare da Caruso.

Sugli sviluppi dell'azione, l'ultima della gara, Thomas penetra e scarica fuori per Turner che deve prendersi il tiro decisivo sulla sirena. La conclusione, a dire il vero, è anche meno disperata di quanto ci si potesse aspettare ma la palla a spicchi si infrange sul primo ferro regalando la vittoria a Tortona.

La sconfitta di ieri sera è una di quelle che bruciano molto. Napoli ha lottato fino alla fine e con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto sconfiggere la quarta forza del campionato nonostante l'assenza di due titolari tra le fila degli azzurri.

Ora non rimane che andare a vincere a Roma nello scontro diretto per evitare la retrocessione diretta che si giocherà domenica prossima alle ore 18:00 al PalaTiziano.

Una sconfitta di Napoli spegnerebbe ogni speranza di permanenza in A2, ma anche una vittoria non regalerebbe alcuna certezza visto che Napoli al momento è a ben sei lunghezze di distanza dai capitolini, sebbene con una gara in più da giocare (Napoli-Legnano si recupererà domenica 4 marzo).

Il vero rammarico, di fronte alle ultime sconfitte nonostante le buone prestazioni, sono le tante partite giocate non al massimo nei mesi precedenti.

Se Napoli avesse sempre messo in mostra la stessa intensità fatta vedere nelle ultime settimane con ogni probabilità adesso non sarebbe già all'ultima spiaggia a metà febbraio.

Non c'è però il tempo di rammaricarsi per le occasioni sprecate. Domenica prossima si giocherà la gara più importante della stagione del Cuore Napoli Basket ed i giocatori azzurri dovranno farsi trovare pronti per dimostrare di voler mantenere a tutti i costi la categoria ed evitare una retrocessione diretta che potrebbe rappresentare una batosta tremenda per l'ambiente cestistico partenopeo.

Cuore Napoli Basket - Bertram Tortona 82-84 (18-18, 19-19, 26-20, 19-27)

Cuore Napoli Basket: Elston jr Turner 22 (6/10, 3/8), Bruno Mascolo 18 (6/7, 2/2), Jermaine Thomas 14 (4/10, 1/4), Guglielmo Caruso 12 (6/9, 0/0), Nikolay Vangelov 8 (4/5, 0/0), Alessio Ronconi 6 (1/2, 1/1), Matteo Fioravanti 2 (1/3, 0/2), Roberto Maggio 0 (0/1, 0/0), Antonio Crescenzi 0 (0/0, 0/0), Antonio Gallo 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Massimiliano Bordi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 9
Rimbalzi: 34 6 + 28 (Guglielmo Caruso 11)
Assist: 12 (Bruno Mascolo 5)

Bertram Tortona: Melvin Johnson 25 (4/9, 5/11), Paulius Sorokas 17 (6/10, 1/2), Lorenzo Gergati 13 (4/8, 1/3), Marco Spanghero 9 (3/5, 1/2), Luca Garri 8 (4/8, 0/1), Francesco Quaglia 8 (3/4, 0/0), Francesco Stefanelli 2 (1/3, 0/2), Milos Divac 2 (0/0, 0/0), Todor Radonjic 0 (0/1, 0/0), Alberto Apuzzo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 10
Rimbalzi: 28 7 + 21 (Paulius Sorokas 9)
Assist: 14 (Lorenzo Gergati 4)

12/2/2018
RICERCA ARTICOLI