La favola di Maradona
La sua storia a puntate – 79
di Mimmo Carratelli
Autunno del 1990, pibe, mi toccò tenere un precario equilibrio sul mio giornale quando la “guerra fredda” col Napoli si riscaldò e divenne incandescente. Perché sapevo delle tue difficoltà, del mal di schiena, delle infiltrazioni, ma anche della droga alla quale ti stavi consegnando definitivamente, però non se ne poteva parlare. Era questo il grande segreto, noto a tutti, attorno al quale girarono a vuoto le vicende di quei giorni.

Il tuo rapporto col Napoli, Diego, si era sempre mantenuto sulla reciproca convenienza di regole non osservate ma di risultati positivi. Questi stanno venendo a mancare ed ecco che la vecchia intesa non regge più. A Bigon, il tranquillo Albertino, tocca affrontare il tuo periodo più difficile e prendere decisioni difficili, e la più difficile di tutte è metterti fuori squadra. E tu reagisci: “Bigon non ci sta più con la testa. Bianchi mi vedeva una volta alla settimana, ma poi mi lasciava giocare sempre”.

Quel tempo è passato, Diego. Il tuo cuore e la tua mente erano sgombri, allora. Giocavi divinamente e le notti non erano tutte bianche. Il tuo genio non si stava ancora bruciando alla fiamma del paradiso artificiale. Ti difendi e attacchi: “Bianchi aveva tanta personalità, più di Bigon, e vincevamo tantissime partite. Ora il Napoli non ha un gioco, ma si preferisce parlare sempre e solo di Maradona”.

In campo ci sei e non ci sei, pibe. Non segni un gol su azione dal trionfo di Bologna dell’anno prima, la vigilia gioiosa del secondo scudetto. Scodelli un rigore contro il Pisa, un altro per il pareggio col Milan al San Paolo, il terzo vale la vittoria sul Torino. I tifosi mugugnano. Uno stupido referendum tra loro porta a questa conclusione: “Siamo ancora con Diego, ma se sbaglia lo molleremo”. Ci senti, dietro, la mano della società. Moggi fa il duro e Ferlaino aspetta nell’ombra. E’ una situazione insostenibile.

Sei sempre battagliero, fuori dal campo. Quando sai della citazione in tribunale del Napoli nei tuoi confronti, esplodi: “E’ una coltellata alle spalle”. Da una tv locale attacchi a tutto spiano: “Una società dovrebbe innanzi tutto avvertire il suo giocatore, non è cambiato nulla al Napoli”. Protesti: “Mi sono sacrificato sinora, sono sceso in campo con le infiltrazioni, mi sono addossato grandi responsabilità, dopo quindici anni di impegni sempre ad alto e stressante livello ora basta”.

Il calcio non è più la tua gioia perché il fisico non regge come una volta, sottomesso dalla dama di seta bianca. Dovremmo guardarci negli occhi, Diego. Stai bruciando il tuo talento e, con la complicità di tutti noi, ti stai consegnando alla fine. Ma si preferisce litigare e nessuno vuole considerare il lato umano della tua esistenza, il disastro al quale ti stai arrendendo.

Si parla invece di contratti da rispettare, di allenamenti, di ripicche e citazioni giudiziarie. Che squallida vicenda sta diventando la tua favola, Diego.

Il Napoli mette le carte in tavola. Due anni fa, alla scadenza del precedente contratto, ha ricomprato il tuo cartellino legandoti per altri quattro anni. Compenso: cinque milioni di dollari di reingaggio, 250mila dollari all’anno di stipendio e due milioni all’anno alla Diarma in cambio dello sfruttamento pubblicitario della tua immagine. Ferlaino proclama: “Abbiamo investito una cifra, Maradona non può pretendere di andarsene ora”.

Andarsene? Hai ancora la vecchia intenzione di fuggire dal calcio italiano e da Napoli. Dall’Argentina un tuo vecchio compagno di nazionale, Troglio, che gioca nella Lazio, annuncia: “Diego verrà a Buenos Aires per le vacanze di Natale e non tornerà più a Napoli”.

Giochi soffrendo molto. Sul tuo viso non c’è più l’allegria. Sbuffi e fai gli occhi spiritati. Bigon dice: “Mi faranno santo per quello che sto sopportando”. Vieni escluso dalla partita di Bergamo.

Come andrà a finire, Diego?

Continua

IL MUSEO MARADONA

Vai alla prima puntata
Vai alla seconda puntata
Vai alla terza puntata
Vai alla quarta puntata
Vai alla quinta puntata
Vai alla sesta puntata
Vai alla settima puntata
Vai alla ottava puntata
Vai alla nona puntata
Vai alla decima puntata
Vai alla undicesima puntata
Vai alla dodicesima puntata
Vai alla tredicesima puntata
Vai alla quattordicesima puntata
Vai alla quindicesima puntata
Vai alla sedicesima puntata
Vai alla diciassettesima puntata
Vai alla diciottesima puntata
Vai alla diciannovesima puntata
Vai alla ventesima puntata
Vai alla ventunesima puntata
Vai alla ventiduesima puntata
Vai alla ventitreesima puntata
Vai alla ventiquattresima puntata
Vai alla venticinquesima puntata
Vai alla ventiseiesima puntata
Vai alla ventisettesima puntata
Vai alla ventottesima puntata
Vai alla ventinovesima puntata
Vai alla trentesima puntata
Vai alla trentunesima puntata
Vai alla trentaduesima puntata
Vai alla trentatreesima puntata
Vai alla trentaquattresima puntata
Vai alla trentacinquesima puntata
Vai alla trentaseiesima puntata
Vai alla trentasettesima puntata
Vai alla trentottesima puntata
Vai alla trentanovesima puntata
Vai alla quarantesima puntata
Vai alla quarantunesima puntata
Vai alla quarantaduesima puntata
Vai alla quarantatreesima puntata
Vai alla quarantaquattresima puntata
Vai alla quarantacinquesima puntata
Vai alla quarantaseiesima puntata
Vai alla quarantasettesima puntata
Vai alla quarantottesima puntata
Vai alla quarantanovesima puntata
Vai alla cinquantesima puntata
Vai alla cinquantunesima puntata
Vai alla cinquantaduesima puntata
Vai alla cinquantatreesima puntata
Vai alla cinquantaquattresima puntata
Vai alla cinquantacinquesima puntata
Vai alla cinquantaseiesima puntata
Vai alla cinquantasettesima puntata
Vai alla cinquantottesima puntata
Vai alla cinquantanovesima puntata
Vai alla sessantesima puntata
Vai alla sessantunesima puntata
Vai alla sessantaduesima puntata
Vai alla sessantatreesima puntata
Vai alla sessantaquattresima puntata
Vai alla sessantacinquesima puntata
Vai alla sessantaseiesima puntata
Vai alla sessantasettesima puntata
Vai alla sessantottesima puntata
Vai alla sessantanovesima puntata
Vai alla settantesima puntata
Vai alla settantunesima puntata
Vai alla settantaduesima puntata
Vai alla settantatreesima puntata
Vai alla settantaquattresima puntata
Vai alla settantacinquesima puntata
Vai alla settantaseiesima puntata
Vai alla settantasettesima puntata
Vai alla settantottesima puntata
15/3/2005