Contatta napoli.com con skype

Attualita'
La Musica è Donna
di Giovanna D'Arbitrio
Il 14 aprile 2018, il Soroptimist International Club Napoli, per iniziativa della Presidente, dott. Marisa del Vecchio, ha organizzato un significativo evento musicale per sensibilizzare l’attenzione sui problemi della condizione femminile.

Il concerto, intitolato “La Musica è Donna: un percorso sensoriale di suoni e colori della musica al femminile” si è svolto nella splendida cornice del Museo del Corallo Ascione che, situato all'interno della galleria Umberto I, include collezioni sulla storia della lavorazione del corallo, documenti originali e significative creazioni dell'azienda di Torre del Greco, dall'Ottocento fino ad oggi.

Il museo è diviso in due sezioni: nella prima sono presentati rami di corallo di diversa provenienza e tipologia, antichi sistemi di pesca e utensili per la lavorazione, collane nei vari tagli e stili, cammei, conchiglie, strumenti, fasi di lavorazione e oggetti finiti.

La seconda sezione, dedicata alla gioielleria, include più di 300 oggetti in corallo, cammei, una raffinata produzione che va dagli inizi del XIX secolo agli anni quaranta del secolo scorso, corredata documentazioni cartacee e fotografiche sull’attività dell'azienda e i suoi numerosi riconoscimenti.

Dopo una breve introduzione della Presidente, Marisa del Vecchio, che ha illustrato il progetto del Soroptimist contro la violenza sulle donne, il proprietario dott. Ascione ha invitato i presenti a visitare il museo prima dell’inizio del concerto, fornendo notizie storiche sull’azienda, sui diversi tipi di corallo e le varie tecniche di lavorazione.

Alle ore 18,00, è arrivata la pianista Valentina Ambrosiano che ha eseguito con grande maestria brani di celebri autori particolarmente adatti ad esaltare qualità tipicamente femminili, tra le quali in particolare la sensibilità e il coraggio.

Dalle note biografiche della brava pianista messe in evidenza sul biglietto d’invito, i presenti hanno appreso che “Valentina Ambrosanio, brillante pianista napoletana, ha conseguito il diploma di pianoforte in 6 anni (con Maestro Amalia Iazzetti, presso il Conservatorio di Musica Domenico Cimarosa di Avellino), poi il Diploma Accademico di 2° livello in Musica da Camera (presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli) e infine l’abilitazione in Didattica della Musica (Conservatorio "D. Cimarosa" di Avellino). Ammessa per merito all’Accademia Musicale Pescarese nel corso di pianoforte del Bruno Mezzena, ha in seguito frequentato Masterclasses di pianoforte tenute da pianisti di fama internazionale come il Maestro Aldo Ciccolini e il Maestro Bruno Canino, e corsi annuali di perfezionamento con il Maestro Marian Mika. Si è distinta per la sensibilità musicale in numerosi concorsi nazionali ed europei classificandosi sempre ai primi posti. Ha al suo attivo numerosi concerti come solista e con orchestra, esibendosi in diversi teatri italiani e in numerosi eventi culturali. Ideatrice di progetti di successo come Musica Pittorica e Amèlie project, integra l’attività concertistica con quella didattica, unendo moderne metodologie a formazione classica con percorsi formativi adatti a tutte le età dei discenti, nonché attenti a diversabilità”.

Un pomeriggio interessante, in cui abbiamo costatato con piacere che esiste un’altra Napoli, quella culturalmente più attiva e socialmente impegnata, una Napoli ricca anche di “eccellenze” di cui purtroppo poco si parla.

16/4/2018
RICERCA ARTICOLI