Contatta napoli.com con skype

Cultura
Virginia Sorrentino, dal jazz al pop
di Adriano Cisternino
Mancava da parecchio. Anche perch nel frattempo nato Manuel che ora ha cinque mesi e detta i tempi in famiglia. Virginia Sorrentino, eclettica vocalist salernitana, torna al Music Art sabato 10 (ore 21) con Michele di Martino (pianoforte), Marco De Tilla (contrabbasso) e Massimo Del Pezzo (batteria).

il suo quartetto ormai consolidato, col quale gira l'Italia da qualche anno con una scaletta basata essenzialmente sui classici standard americani del jazz che riscuotono gradimento sempre e dovunque.

E Virginia li propone con la sua voce solida e carica di soul che le consente di spaziare dal repertorio di Dionne Warwick (e quindi Bacharach) a Liza Minelli (applauditissima al Circolo Artistico una recente versione di "New York, New York").

Il tutto naturalmente non esclude incursioni nel pop nostrano ("Almeno tu...") e - perch no? - nella tradizione napoletana ("Reginella"). Anche perch Virginia ama comunicare col pubblico instaurando cos un feeling che va al di l delle note, per cui sempre pronta a recepire umori ed aspettative della platea. Non mancheranno, per esempio, divagazioni a ritmo di samba o bossa nova.

Si prospetta, insomma, un concerto capace di accontentare gusti musicali in svariate direzioni, con buona pace del trio strumentale che l'accompagna, costretto a seguirla nelle sue scorribande vocali tra i vari gusti, magari improvvisando all'istante.

Ma cos . Anche perch il jazz, in fondo, improvvisazione.
5/3/2018
RICERCA ARTICOLI