Contatta napoli.com con skype

Attualita'
In-formarsi in Campania
di Adriano Cisternino
Cinquanta città visitate con sessantamila presenze, decine di argomenti trattati con la collaborazione di 350 relatori, professionisti del mondo giuridico, accademico, sociale, imprenditoriale.

Oltre 250 corsi con 60.000 presenze. Sono i numeri dei primi tre anni di formazione dell'Ordine dei giornalisti della Campania.

È il tema del libro “In-formarsi in Campania – tre anni di corsi, dibattiti, confronto 2014-2016” curato da Serena De Simone e Ottavio Lucarelli, pubblicato dall'Ordine dei Giornalisti della Campania e presentato martedì scorso nello splendido complesso S. Marcellino e Festo dell'Università Federico II.

Sono intervenuti fra gli altri Gaetano Manfredi, rettore dell'Università Federico II, Marco Salvatore, fondatore del “Sabato delle idee”, il magistrato Aldo De Chiara, Mimmo De Falco, consigliere dell'OdG Campania, e gli autori Ottavio Lucarelli, presidente dell'OdG Campania, e la giornalista Serena De Simone.

Nel corso della conferenza è stato sottolineato in particolare come i grandi cambiamenti delle tecnologie negli ultimi decenni hanno totalmente stravolto ed in particolare accorciato forma e durata delle competenze professionali che a metà del secolo scorso avevano una durata di circa trent'anni, laddove oggi reggono per non più di una decina d'anni.

L'analfabetismo di ritorno, insomma, è un rischio continuo in tutte le professioni. Di qui la necessità di un continuo aggiornamento e di una formazione, pena l'emarginazione professionale.

Una necessità particolarmente sentita dal giornalismo con la diffusione esponenziale che il web ha dato all'informazione negli ultimi anni, per cui l'attività di formazione, con particolare riferimento alla deontologia, organizzata e realizzata dall'Ordine dei Giornalisti in Campania nell'ultimo triennio ha avuto enorme successo.

Numerosi gli interventi (soprattutto da parte di giornalisti presenti) che hanno concluso la cerimonia.
14/6/2017
RICERCA ARTICOLI